Aggregatore di notizie e comunicati stampa.

giovedì 31 luglio 2008

I VINI DEL CASENTINO RACCONTATI DAI GRANDI PRODUTTORI

Si svolgerà a Poppi (Arezzo) il 23 agosto prossimo, nell’ambito della XII edizione del Gusto dei Guidi, un’altra <> dedicata quest’anno ai produttori delle zone storiche della Toscana, Brunello, Chianti Classico e Nobile. Modera una regista di teatro appassionata di vini.

I vini del Casentino raccontati dai Grandi produttori>> così s’intitola la singolare degustazione delle etichette del Casentino che si svolgerà a Poppi (Arezzo) sabato 23 agosto, a partire dalle ore 21. Una cornice d’eccezione per la presentazione di un’altra <> organizzata nell’ambito della XII rassegna dei vini di Toscana, Il Gusto dei Guidi.
I grandi produttori vengono a parlare delle matricole: è il nostro modo per rendere omaggio ai marchi che hanno reso famosa la Toscana del vino nel mondo - spiega Lorenzo Massart, dell’azienda Poggiotondo e tra i principali promotori dell’iniziativa – Anche quest’anno proseguendo nelle degustazioni integrate, sentiremo diverse voci frutto di diversi territori e di diverse esperienze. Attraverso il loro contributo continueremo a tracciare la storia ed il futuro dei vini del Casentino. Così concepite le degustazioni arricchiscono tutti: questa volta ci confronteremo con tre culture diverse quella di Montalcino, quella del Chianti Classico e quella di Montepulciano.
In questo momento i relatori stanno venendo in Casentino, a visitare le cantine, a parlare con la gente e con i produttori e soprattutto a bere i nostri vini. Tutto per preparare una grande serata….».

A fare gli onori di casa e a moderare l’incontro Alessandra Aricò regista ed interprete di teatro nata in Casentino ed appassionata di vini. Gli altri ospiti sono nomi altrettanto illustri come Enzo Tiezzi ex presidente del Consorzio del Brunello che a Montalcino conduce l’azienda Cerrino e Soccorso (Soccorso, tra l’altro, è stato il primo vino imbottigliato con l’etichetta Brunello nel lontano 1870). Così Paolo Socci che nel Chianti Classico, a Lamole, nei pressi di Greve in Chianti imbottiglia il vino omonimo e Nicolò de Ferrari che conduce a Montepulciano, Poderi Boscarelli, considerata una delle aziende più importanti del Nobile per rigore (delle tecniche) e raffinatezza (dei vini).

«L’anno scorso i nostri ospiti - continua Massart- convenivano sul fatto che i vini del Casentino, nella loro diversità, hanno un minimo comune denominatore che è appunto il territorio… il territorio come segno distintivo che li rende unici. Che cosa racconteranno quest’anno i saggi del vino di Toscana? Cosa diranno i Produttori ai produttori quando saranno a tu per tu? Cosa diranno alle nuove leve del vino di Toscana in bottiglia? ... Non vedo l’ora di esserci!>>.

Il Casentino del vino si muove deciso nel panorama enologico italiano tanto che alcuni suoi vini compaiono nelle guide che contano con punteggi di tutto rispetto. Il Casentino del vino si muove e cerca, con garbo, il confronto con gli altri. Il merito di questa filosofia, peraltro inusuale nel panorama dei vignerons italiani, è di tre uomini: il dott. Gianni Ceccarelli che vicino a Poppi (Ar) imbottiglia due rossi, don Arrigo dei Monaci Camaldolesi che a Soci (Ar) imbottiglia rosso, bianco, vinsanto e vendemmia tardiva e l’avv. Lorenzo Massart che a Subbiano (Ar) imbottiglia due rossi.

Arrivederci a Poppi.

Poppi (Arezzo), 31 luglio 2008
PoggiotondoTel. +39 0575.48.182 - +39 055.28.80.95 - Fax +39 055.29.46.42E-mail: info@poggiotondo.itwww.poggiotondo.it

Ai nastri di partenza la decima edizione del festival Experimenta 08

Alberobello Città Spettacolo, la manifestazione che unisce differenti forme d’arte nel meraviglioso sito UNESCO in Provincia di Bari. Anche quest’anno la prima serata vedrà un’eccezionale commistione di arte visuale, musica e letteratura, proponendo tre momenti fondamentali per la rassegna.Alle 19.30, presso il Museo del Territorio, Experimenta si inaugura con il vernissage della mostra KILLING TIME, New Photopraphy In China. Pensata a ridosso delle Olimpiadi Pechino 2008, la mostra vuole illustrare uno spaccato della vita quotidiana cinese attraverso il lavoro di giovani fotografi di Shanghai; il tema proposto in questa edizione del 2008 è “Vedere la normalità. La fotografia racconta il quotidiano”. Nove artisti esplorano una vasta gamma di temi - amore, politica, società, relazioni - utilizzando l’intera gamma della pratica fotografica in un’era di liberalizzazione e di boom economico.Alle 21 ci si sposta presso il Trullo Sovrano per il grande concerto di STEVEN BROWN, lo straordinario leader dei TUXEDOMOON che realizzerà una performance da solista per pianoforte e voce. Autore libero e affascinato dalla musica rock, elettronica, classica, jazz e gitana, Brown presenterà la sua visione delle nuove forme sonore contemporanee.In chiusura, alle 22 sarà il turno della strepitosa accoppiata degli HOLLOWBLUE & DAN FANTE, uno spettacolo in cui la vena elegante e malinconica della band italiana si incrocia con la prosa e le poesia dell’autore statunitense (figlio d’arte del memorabile John Fante).KILLING TIMEh 19.30 @ Museo del Territorio+STEVEN BROWNh 21 @ Trullo Sovrano+HOLLOWBLUE & DAN FANTEh 22 @ Trullo SovranoAlberobello (Bari)www.timezones.it!!! TUTTI GLI SPETTACOLI SONO AD INGRESSO GRATUITO !!!In allegato la cartella stampa
Ufficio StampaMichele Casella 3284548699

15.000.000,00 d'euro a Sant’Arcangelo Trimonti.

Oggi, il Primo Ministro, durante la sua presenza partenopea, annuncerà che a Sant’Arcangelo Trimonte saranno assegnati 15 milioni d'euro per aver accettato, senza troppe discussioni, la presenza della discarica che sta risolvendo i problemi della Campania. Indubbiamente ci fa piacere sapere che gli Amministratori locali usufruiranno di un'ingente somma da investire sul territorio, denaro dato per una sorta di “risarcimento danni”.
Ci farebbe piacere sapere il parere degli abitanti di Piano Borea, di Montesarchio e di Fragneto Monforte, apprendendo questa notizia di Berlusconi, dove, nei primi due le discariche sono state fatte senza nessun “risarcimento” e a Toppa Infocata, nel Comune di Fragneto Monforte, solo la Provincia di Benevento stanziò, amministrazione Nardone, 100.000,00 euro. Ad oggi le 70.000 tonnellate d’immondizia confezionata continuano a restare a Toppa Infocata in maniera indisturbata. Ritornando alla discarica di Sant’Arcangelo Trimonte, la nostra associazione, vorrebbe sapere dai tanti denigratori e contestatori della Giunta Nardone in occasione della “crisi” delle discariche, chi aveva ragione o chi ha sbagliato tra Nardone e Berlusconi. Se Nardone ha scelto Sant’Arcangelo e la discarica si fa; vuol dire che Nardone aveva ragione! Se la discarica la fa il Governo Berlusconi; allora Nardone cosa c’entra?
I no di Nardone al deturpamento ed inquinamento dei territori sanniti erano detti, con fermezza, nelle sedi competenti ed istituzionali, non certo spiattellati sulla pubblica piazza per avere consensi e andare contro le decisioni delle alte e altre istituzioni.
Ekoclub, nella persona del suo Presidente Luigi La Monaca, constata che dove non ha potuto il dialogo civile e l’opera di convincimento è arrivata l’imposizione con l’esercito schierato. Questa è democrazia?

Presidenza Provinciale
Ekoclub Benevento
Luigi La Monaca

Mukko Pallino, un successo al Giffoni Film Festival.




IL format televisivo condotto e curato da Dario Nuzzo, non poteva che riscuotere successo anche nell’ultima edizione del Giffoni Film Festival, scuola di cinema all’aperto voluta e fatta crescere da Claudio Gubitosi.

Undici giorni all’insegna del divertimento, ma anche della concretezza e dell’innovazione in cui ad emergere e a farsi notare non sono stati solo gli artisti di fama nazionale e internazionale, bensì giovani esordienti che si sono imposti tra i Big per la loro caparbietà e sicurezza.
Mukko Pallino si è avvalso della capacità e professionalità di una struttura tecnico-operativa che ha fatto sì che potesse emergere e caratterizzarsi un’informazione culturale, colorata da dinamismo, simpatia, allegria, spensieratezza ed emozione. Una formula che ha fatto di Mukko Pallino il programma cult non solo delle nuove generazioni , ma anche di chi su queste ultime investe.
200 puntate realizzate con il patrocinio dell’Unicef e condotte in modo brillante da Dario Nuzzo, hanno portato Mukko Pallino a ricevere il premio nazionale Pinocchio TV Festival quale migliore produzione televisiva per ragazzi prodotta da emittenti locali.
Ultimi, ma non meno importanti gli elogi del direttore del Giffoni Film Festival Claudio Gubitosi: "Sono molto grato di non ospitare ma di avere all'interno del progetto Giffoni programmi che si rivolgono direttamente ai bambini" .
Di non sola violenza, abusi e illegalità è fatta la tv; la prova è Mukko Pallino la cui forza sta nel riuscire a mostrare aspetti non sempre documentati e valorizzati dai mass media tradizionali affrontando tematiche come istruzione, ambiente, sport, beni culturali, solidarietà, salute, sana e corretta alimentazione, promozione e valorizzazione del territorio e delle sue risorse.
In attesa della trentanovesima sima edizione la “grande macchina” del GFF continuerà a lavorare così come farà l’intera redazione di Mukko Pallino spinti entrambi da una medesima motivazione che nella sua semplicità racchiude un grande tesoro:” il futuro nei giovani”.
Per informazioni sul mondo di Mukko Pallino




Snav ha varato Snav Toscana, i nuovi traghetti del tipo Cruise-Ferry diretti verso Sicilia e Sardegna

Snav Toscana Snav Toscana è il nuovo cruise-ferry targato Snav che coprirà le tratte verso la Sicilia e la Sardegna. Grandi novità a bordo: Snav Toscana può ospitare meeting e convention aziendali nel nuovo conference centre e garantire il divertimento notturno con una vera e propria discoteca.

Snav Toscana è il nuovo Cruise-Ferry che va ad ampliare la già numerosa flotta di traghetti per la Sicilia e la traghetti per la Sardegna. La nave, già operativa sulla tratta Civitavecchia-Palermo, viaggerà a 21 nodi di velocità di crociera, ospiterà 1600 passeggeri ed oltre 500 auto.

I nuovi traghetti Snav Toscana viaggiano verso Palermo da Napoli e verso Olbia da Civitavecchia, con a bordo due grandi novità: un conference centre, con tutti gli allestimenti tecnici per l’organizzazione di meeting e convention aziendali, e una vera e propria discoteca, dedicata al divertimento notturno dove gustare cocktail a ritmo di musica senza sentire il peso delle ore di viaggio.
I traghetti per la Sicilia coprono la tratta Civitavecchia-Palermo,  mentre i traghetti per la Sardegna servono la linea Civitavecchia-Olbia. Con il varo di Snav Toscana, Snav va ad integrare una flotta già numerosa e dotata di mezzi di diverse tipologie e caratteristiche - aliscafi, catamarani superveloci, high speed craft e cruise-ferries - che consentono di raggiungere le più belle destinazioni del Tirreno e dell'Adriatico: traghetti p er la Sicilia, traghetti per la Sardegna, navi veloci per le isole Eolie, la Grecia, la Croazia, aliscafi e catamarani per isole Pontine e del Golfo di Napoli, Capri, Ischia e Procida.
Il personale altamente qualificato, gli ambienti eleganti ed i servizi esclusivi rendono i viaggi verso le meravigliose terre della Sicilia e della Sardegna unici nella convenienza e nel comfort. Snav, infatti, propone per tutta l’estate promozioni e tariffe esclusive sui biglietti dei t raghetti per la Sicilia e dei traghetti per la Sardegna. Anche per i mesi di luglio e agosto, il trasporto di auto, moto e passeggeri in comfort e sicurezza è garantito da Snav a prezzi convenienti, grazie anche al sistema Happy Price, che offre al cliente il miglior prezzo disponibile al momento della prenotazione.

Per tutte le informazioni su destinazioni, tariffe, orari e prenotazioni è possibile vistare il sito internet www.snav.it o rivolgersi alle travel agency abilitate.

Snav Booking
booking@snav.it

mercoledì 30 luglio 2008

Nascar presenta l'e-commerce di Emporio del mobile in kit

EmporiokitEmporio del mobile in kit, azienda leader nella produzione di mobili in kit, ha affidato a Nascar la gestione completa delle proprie attività di web marketing.

Emporiokit.it è il nuovo e-commerce di “Emporio del mobile in kit” , azienda leader nella produzione dei mobili componibili, che ha scelto Nascar per la consulenza strategica nella gestione e pianificazione delle attività di web marketing. La web agency, infatti,  ha ideato e realizzato la grafica del portale, messo a punto un restyling della corpor ate image dell’azienda e lavora oggi ad una campagna seo (search engine optimization) al fine di ottenere un buon posizionamento del sito sui principali motori di ricerca.

Il team della web agency ha realizzato una piattaforma dal web design semplice e lineare. I percorsi di navigazione sono accessibili ad utenti web più e meno esperti che con pochi clic possono completare le operazione del proprio acquisto online.

Ma non solo. “Quella che è attualmente online – spiega Annamaria Di Maio – project manager in Nascar per lo sviluppo di www.emporiokit.it – è la prima release grafica del portale, sulla quale saranno presto implementate nuove funzionalità: ambientazioni interattive e prodotti correlati. Le prime, in particolare, consentiranno all’utente di visitare un ambiente virtuale arredato con mobili di Emporio del mobile in kit ed ottenere immediatamente inform azioni su tutti i pezzi che lo compongono. Al mouse over sul divano di un soggiorno, ad esempio, comparirà una scheda informativa con descrizione e costi del prodotto”.

Nell’ambito della consulenza di web marketing, il team di Nascar è oggi al lavoro per l’allestimento della campagna seo di emporiokit.it, studiata in relazione a specifiche keywords relative all’offerta commerciale di Emporio Kit.

Il comunicato ufficiale è disponibile qui: [http://www.nascar.it/press/articles/nascar-realizza-il-nuovo-store-online-di-emporiokit.html]

 
Mariachiara Troise
Ufficio stampa
mtroise@nascar.it
Tel. 081 19560 566
Fax 081 19560 568
Mob. 340 5038 308

Diffusione comunicati stampa in internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

E-Mail Marketing > Come utilizzare l'E-mail per fare Marketing

E-Mail Marketing ebookE-book gratuito + Video-interviste a 4 Esperti di E-mail Marketing

E' disponibile on-line una interessante raccolta di articoli e video dedicati all'E-mail Marketing realizzata da Madri Internet Marketing e Nikita Design. In questa guida verranno  illustrati i passi fondamentali per pianificare una campagna di E-mail Marketing di successo e gli strumenti per fidelizzare i propri clienti (newsletter, follow ups, breaking news, etc.). Attraverso 3 video interviste esclusive ad alcuni esperti del settore si analizzera' quali sono i giorni e le ore in cui e' piu' proficuo mandare un email promozionale o una newsletter e qual e' l'investimento minimo in Euro per avere risultati significativi. Si parlera' anche della "legge antispam" italiana e di come influenzi il mercato. Sara' possibile anche scaricare un articolo inedito dove si affrontera' il sottile legame tra le argomentazioni filosofiche di Aristotele e i testi contenuti in un email ben scritta. La guida e i video saranno disponibili gratuitamente anche in versione redistribuibile.


Questa guida e' stata scritta da Marco Massara (Web Marketing Manager in Nikitadesign) e promossa da Madri Internet Marketing, azienda leader nella formazione di Web Marketing e attiva nella realizzazione di corsi Seo e corsi Web Marketing.

Pubblicazione internet di comunicati stampa
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

Eurotech annuncia la nuova scheda PC/104+ ISIS basata su processore Intel® Atom™

Eurotech PC/104+ ISISEurotech, grazie alla collaborazione con Intel Corporation per lo sviluppo dell'adozione dei dispositivi basati su Low Power Intel® Architecture (LPIA), è stata in grado di realizzare la nuova single Board ISIS.

ISIS, tecnologia basata su standard PC/104+, è in grado di offrire livelli di funzionalità e prestazioni elevate, solitamente offerte da soluzioni basate su architettura x86, ma con una significativa riduzione del consumo di potenza inferiore a 5 watt. Questa compatibilità tra x86 e fanless viene ottenuta sfrutta ndo la capacità low power della nuova generazione di chipset embedded Intel® Atom™.

Utilizzando i nuovi processori Intel® Atom™ serie Z500 con tecnologia Hi-K 45nm si possono ottenere i vantaggi dell'architettura Intel x86 robusta e ultra-compatta, con eccezionale rapporto performance-per-watt. Il processore viene combinato con l'Intel® System Controller Hub (SCH) US15W, dispositivo altamente integrato che permette di combinare il controller di memoria grafica con il controller di I/O in un singolo chip che misura 22x22 mm.

E' disponibile una vasta gamma di periferiche comprese 8 porte USB 2.0, VGA, LVDS, HD-Audio, RS232/422/485, Ethernet, GPIO e IDE. Ulteriori richieste di espansione possono essere soddisfatte con la combinazione di PC/104 (ISA), PC/104+ (PCI) and PCI-Express Mini Card.

ISIS offre una scelta di processori tra 1.1 e 1.6 GHz e viene fornita con un massimo di 1GB di RAM DDR2 e fino a 4GB Flash. Tramite un socket SDIO è disponibile un ulteriore espa nsione per sistemi allo stato solido. Può essere dotato di ricevitore GPS ITrax300.

Grazie a tutte queste prestazione racchiuse in dimensioni così contenute, ISIS si rivela una soluzione altamente interessante e adatta ad applicazioni come infotainment, chioschi interattivi, controlli di accesso, HMI, settore medicale e controllo industriale.

Un elemento chiave della ISIS è la sua piena compatibilità con una vasta gamma di sistemi operativi embedded tra cui Windows Vista, Windows CE 6.0, Windows XP / XPE e Linux.

Eurotech progetta e produce una vasta gamma di Embedded Single Board computer, applicazioni e piattaforme ready to use e sistemi configurabili per clienti che operano nei settori trasporti, comunicazioni, difesa, sicurezza e industriale.

Eurotech è presente in Europa, Nord America, Cina e Giappone. Eurotech sviluppa tecnologie digitali per un mondo migliore rendendo la vita di ogni giorno più sicura e più confortevole, oggi e domani.

Per ulteriori informazioni si prega di contattare il nostro team di vendita (welcome@eurotech.com) o visitare il nostro sito www.eurotech.com

martedì 29 luglio 2008

Miss Universe Italy fa tappa a Guardia dei Lombardi. Madrina della serata Barbara Chiappini




Partito il conto alla rovescia per la kermesse di bellezza Miss Universe Italy (tappa provinciale) che si svolgerà il primo agosto a Guardia dei Lombardi. Un appuntamento da non perdere nello splendido e suggestivo anfiteatro Santa Maria dei Manganelli.

L’evento, il primo in Irpinia, è stato fortemente voluto dal presidente della pro loco di Guardia dei Lombardi Walter Tordiglione, che non è nuovo a questo tipo di iniziative, che puntano alla valorizzazione delle risorse territoriali dell’Alta Irpinia.
MISS UNIVERSO nasce in California nel 1952. Grazie al network televisivo NBC diventa presto un concorso di rilevanza nazionale in tutti gli Stati Uniti.
Attualmente è un concorso che si svolge in 90 Paesi del mondo, seguito da oltre un miliardo e mezzo di telespettatori. L’obiettivo è quello di premiare bellezza e talento. Non basta essere affascinanti, occorre anche dimostrare intelligenza e personalità.
Miss Universe Italy è un progetto, per portare la bellezza italiana, oltre i confini nazionali e creare ,un evento senza precedenti nei concorsi nazionali di bellezza.
Un casting tour, itinerante, che coinvolge le varie realtà regionali e locali italiane, per rendere l’evento sempre più visibile.
Ad organizzare l’evento a Guardia dei Lombardi. sarà la Bianculli model agency diretta da Silvia Bianculli e Vincenzo Iannone.
Le coreografie della serata saranno curate dalla bravissima Sonia Perrone regista di alta moda appartenente allo staff della Bianculli model agency
Madrina della serata la bellissima Barbara Chiappini, mentre ad intrattenere, il pubblico sarà il comico Nello Iorio.
A sfilare in passerella, sia in abito da sera che in costume da bagno, ed in eleganti abiti da sera venti splendide ragazze provenienti dalla regione Campania, tra queste Ilenia Della Vecchia di Nusco, Valentina La Vita di Mirabella Eclano, Virginia Cuozzo di Caposele e Vania Luongo di Guardia dei Lombardi.

Responsabile della comunicazione: Giuseppe Maria Galliano 3200956483

lunedì 28 luglio 2008

Intervista alla progettista del percosso benessere di Montesano sulla Marcellana Architetto Teresa Rotella




Il Percorso benessere, le Oasi delle sorgenti, il Centro fitness e la Riqualificazione del costone S.Stefano , sono opere realizzate dove sono localizzate tutte le sorgenti di Montesano sulla Marcellana.

Come nasce questo interessante progetto?
“Nel 2001 fui chiamata dal Sindaco Antonio Manilia, come consulente insieme all’arch. Serena Sanseviero, all’ing. Nicola De Luca ed al dott.re Antonio Florio al PIT –FILIERA TERMALE ,uno dei programmi integrati territoriali avviati dalla Regione Campania nell’ambito dei finanziamenti POR 2000-20006.”

Da dove nasce l’idea?
“Per la stesura delle schede progetto, rispolverai nella mia mente l’idea documentata nella guida turistica “Su e giù per il paese” del 1992 “Le oasi delle sorgenti e le vie dell’acqua”.
Centinaia di ragazzi della scuola media Cestari e Marconi di Montesano coadiuvati dai loro insegnanti hanno partecipato alla realizzazione di questa guida , con un grosso lavoro di catalogazione e rilevazione dei beni artisti,architettonici ed ambientali di Montesano S/Marcellana.

Su cosa si è basata la ricerca?
Dalla catalogazione degli edifici storici del centro storico, alla ricerca sulle frazioni, all’itinerario storico artistico di Cadossa e Cappuccini ed in particolare all’individuazione delle vie dell’acqua , dove affioravano tracce architettoniche di mulini, di gualchiere e i siti sorgentizi ( Prato comune , la frazione dell’acqua, tutte le sorgenti tra cui la Santo Stefano, l’Eliceto Cantati sono ubicate qui, nel dialetto Montesanese viene chiamata Varchera , da Gualchiera) .

Quale è stato l’apporto dei ragazzi?
I ragazzi tra rovi e spine hanno percorso il sentiero dell’energia tanto decantato da Mons. Sacco nella opera “la Certosa di Padula” Questa è la zona dove si insediarono i monaci Italo –Greci e /o Basiliani provenienti dalla Calabria di S.Nilo e prima dall’antico Oriente, insediandosi nella regione del Latinianon , che corrispondeva in parte anche all’attuale territorio di Montesano S/M , insieme agli altri paesi del Vallo di Diano e della Basilicata. Questi monaci si insediarono nei pressi del sito sorgentizio di “Eliceto –Cantari e della Grotta dell’Angelo (antica cripta-cenobio dei monaci) e diedero vita al cenobio di San Pietro di Tomusso con annesso mulino che insieme a Rofrano dipendevano dall’Abbazia di Grottoferrata ancora oggi esistente, facendo nascere intorno a tale centro religioso , il primo nucleo di Montesano S/Marcellana.

Perché questo percorso a Montesano sulla Marcellana?
Montesano con la filiera termale entra a far parte dei 18 comuni individuati per questo circuito turistico-.termale dalla Regione Campania nel 1999 , dalla assessore al Turismo A.De Simone che investendomi come consigliere comunale , insieme al Sindaco Salvatore Mastrolia di Contursi , diede vita alla filiera termale del salernitano.

Come si sviluppa il percorso?
Il Percorso benessere inizia da Prato Comune e si sviluppa lungo la strada provinciale S.P.104 che porta alle Terme. Il progetto comprende l’area delle vasche con il percorso vascolare ad acqua fredda, il percorso vita e l’area fitness che con le sue attrezzature tabellate consentirà di fare attività sportiva all’aperto , l’area meridiana con l’orologio solare a pavimento, l’area sosta che con i suoi terrazzamenti adibiti a spazi espositivi, giochi bimbi, picnic e le rampe che conducono alla sorgente e l’area innesto con la fontana scenografica a ridosso del centro termale conclude il suo cammino nelle Oasi delle sorgenti che con la vasca scenografica a ridosso della sorgente Eliceto- Cantari e il recupero ambientale a ridosso del mulino dei “Cestari” il luogo dove si rifugiarono i figli di Nicola Cestari capo della municipalità della rivoluzione partenopea a Montesano S/Marcellana ucciso il 17.02.1799. e con il sentiero n.1 e n.2 chiudono il circuito delle Oasi delle sorgenti e delle vie dell’acqua.

Quali sono i progetti per il prossimo futuro?
Da consulente al comune anche del PIT-CERTOSA ho inserito tra i progetti da candidare alla regione : Il recupero del convento dei Cappuccini (vicino alle Terme ) per la realizzazione di centro di studi ed ostello per giovani in fase di avanzata realizzazione e il recupero del palazzo Baronale “Gerbasio” nel centro storico da utilizzare a” Museo – biogastronomico” .
La progettazione integrata ha consentito di mettere in rete e di costruire un parco progetto completo per il comune che ha visto numerose professionalità di Montesano coinvolte nella progettazione , coordinati dal Responsabile dell’ufficio tecnico arch.Corrado Monaco, per la realizzazione di unico disegno di trasformazione e riqualificazione che ha visto l’intero territorio interessato da interventi infrastrutturali pubblici , per la prima volta legati solidamente tra loro. Dalla piana di Tardiano con l’intervento ambientale già realizzato “Lago di Cessuta e dintorni” e quello di riqualificazione del Lago di Cessuta finanziato dalla Filiera termale , al Recupero di piazza Castello nel centro storico
( candidato al Pit-Parco) , al recupero e riqualificazione del palazzo Gerbasio per il museo biogastonomico, al sentiero naturalistico di Grotta dell’Angelo – Turnaturi.
Nel 2002 il 09.07.2002 in un convegno organizzato dal comune Montesano s/Marcellana con la partecipazione del Sindaco Manilia , del dott. Domenico Ranesi responsabile dei finanziamenti Por Campania della Provincia di Salerno, dall’assessore all’ambiente della Provincia Angelo Paladino,dal sindaco di Contursi Salvatore Mastrolia, dal responsabile dell’utc del comune arch. Corrado Monaco e dai consulenti del PIT-Filiera termale venne presentato lo studio di fattibilità ed il progetto preliminare integrato della Filiera termale e l’intero progetto integrato territoriale.

PREMIO FILIPPO GAGLIARDI “Don Felipe: il lavoro, il mito”

Ciclo di eventi organizzati a Montesano sulla Marcellana l’ 11 ed il 12 Agosto in occasione del 40° anno dalla morte di Filippo Gagliardi, Madrina Barbara Chiappini

Come ricordato anche dai due giornalisti Stella e Rizzo nel loro libro " LA DERIVA ", Filippo Gagliardi è stato un esempio di personaggio positivo e da imitare tra i poveri emigranti del sud Italia. Filippo nasce a Montesano in una famiglia molto povera, parte giovanissimo per il Venezuela in cerca di fortuna…e la trova, fino ad arricchirsi a dismisura. Ma il Gagliardi si è distinto per essere stato un grande benefattore.
Negli anni cinquanta e sessanta usò il suo ingente patrimonio per alleviare le problematiche della sua terra d'origine e non solo: progettò e regalò acquedotti, scuole in Italia e in America del Sud, cattedrali post-moderne e caserme ai Carabinieri.
“Dove c'era bisogno di aiuto ...c'era Don Felipe”.
Ebbe le chiavi della città di Philadelphia e fu insignito della Stella d' Italia al valore civile.
Morì giovane nel 1967 ed è seppellito nella Cappella di famiglia a Montesano Sulla Marcellana, ai confini della Basilicata nell’ultimo paese della provincia di Salerno.

Incontri, premiazioni, filmati, spettacoli, presentazioni di libri, cabaret, rappresentazioni teatrali e mostre.L’11 e il 12 agosto in piazza a Montesano sulla Marcellana (Sa), nel Parco del Cilento e Vallo di Diano, sarà di scena il “Premio Filippo Gagliardi”.
Il Premio farà da apripista alla prossima costituzione della Fondazione Filippo Gagliardi che avrà le duplici finalità della gestione del patrimonio storico e culturale lasciato dal Gagliardi e della realizzazione di una serie di attività e di eventi collegati alla figura di questa illustre persona in qualità di benefattore ma anche di emigrante.

IL PROGRAMMA
11 Agosto Ore 20:30 (Piazza Filippo Gagliardi)
Premio Filippo Gagliardi presentazione e consegna dei premi a:
Prof. Benedetto Gravagnuolo
Prof.Francesco Calvanese
Tullio Pironti Editore
Avv. Alessandro Senatore- “Presidente Mira el Sol”
Fabio Pesce - Super DE CÒ Napoli

Nel corso della serata vi saranno, oltre alla selezione regionale di Miss Universe Italy 2008,
incontri con ospiti illustri, musica e lo spettacolo di cabaret di Enzo Guariglia
Madrina della serata: Barbara Chiappini


12 agosto 2008 Ore 20:30 (Piazza Filippo Gagliardi)
“Una Favola Vera”
Rappresentazione con immagini, suoni ed altro del testo teatrale “Una favola Vera” ispirato alla vita di Filippo Gagliardi, liberamente tratto dal romanzo “La Repubblica dei Gigli Bianchi” di Felice De Martino - Pironti Editore

MOSTRE 11 e 12 agosto 2008
“La dimensione della materia”
Esposizione di sculture, bassorilievi e oggetti d’arredamento del Maestro Biagio Landi.
La collezione 2008 dei gioielli realizzati dal Maestro, sarà indossata dalle partecipanti a Miss Universe Italy 2008.

I due giorni sono propedeutici alla nascita della fondazione Filippo Gagliardi che si svilupperà anche con un convegno che si terrà sempre a Montesano sulla Marcellana a dicembre 2008

Nel convegno si tratterrà:
"Fondazione Filippo Gagliardi: atti costitutivi e programmi"
Sarà momento di incontro e confronto tra i soggetti fondatori istituzionali e rappresentativi della famiglia Gagliardi e giornalisti, storici, economisti ed altri personaggi per discutere l’importanza delle attività della Fondazione ed avviare ufficialmente la costituzione della stessa.

Il Premio Filippo Gagliardi è promosso dal Comune di Montesano sulla Marcellana, dalla Provincia di Salerno - Assessorato alla Cultura, dalla Pro Loco di Montesano Terme e dalla famiglia Gagliardi.

Segreteria Organizzativa:
Strive sas Marketing & Comunicazione
www.strive.it/gagliardi.html
info@strive.it
tel/fax: 0824317745
cell: 3472960280 (dott. Antonio Bruno)

Il progetto è stato curato e realizzato da:
Antonio Bruno
Giuseppe Maria Galliano
Francesca Camerlengo
Dina Del Gaiso
Arturo Murante
Geremia Forlenza
Barbara Gorga.

Ufficio Stampa e relazioni esterne CSD - Roma: Giuseppe Maria Galliano 3929293250
http://www.centrostudidiapason.it/
Chi era Filippo Gagliardi ?

Filippo Gagliardi è stato innanzitutto un personaggio singolare , sotto certi aspetti mitico e fondamentalmente ancora da interpretare . Nato nel 1912 a Montesano (SA) , primo di dieci figli , emigrò come tanti negli anni ' 30 in Venezuela dove tra alterne fortune diventò un personaggio di primo piano . Straordinariamente ricco ( fu costruttore e importante uomo d'affari ) ,legò la sua fama in Italia per l'ingente " attività " di benefattore . Negli anni '50 e 60 moltissime Istituzioni pubbliche e private , laiche e religiose furono da lui premiate con considerevoli aiuti economici . E' il caso del Comune di Salerno che ebbe una elargizione di centomila dollari per gli alluvionati del 1954 . La straordinarietà della donazione trova ancora maggior risalto paragonandola a quella che fece invece il Papa , Pio XI , che fu in quella occasione di " soli " dieci milioni . L'anno prima i beneficiati furono le popolazioni del Polesine .I Comuni del Delta del Po ebbero ben venticinque milioni di lire . Soldi del Sud che presero la via del Nord , in silenzio senza clamori con la sola "benedizione" della solidarietà tra i popoli . L'elenco dei Comuni salernitani beneficiati sarebbe lungo , tutti quelli del Vallo di Diano , moltissimi del Cilento . Gli amministratori del tempo con i soldi elargiti dal benefattore Don Felipe costruirono acquedotti , chiese , scuole , case comunali e case per la gente , strade , elettrificarono paesi e frazioni lontane , caserme ...una Cassa del Mezzogiorno ante litteram ...questo fu Filippo Gagliardi per l'Italia meridionale . Tutte donazioni e fatti riscontrabili negli atti pubblici ,sui giornali del tempo , nei filmati dell'Istituto Luce e settimana INCOM . Notorietà e stima che valicò i confini d'Italia e del Venezuela e che valsero a Filippo Gagliardi molte benemerenze , tra cui spicca il titolo di Stella D' Italia e quello di cittadino onorario di Filadelfia . Al mondo tutti parlavano di questo uomo unico e contraddittorio , angelo e demonio , abile e cinico negli affari ma buono e generoso come pochi con la gente bisognosa . Perfino un premio Nobel come Gabriel Garcia Marquez , al tempo corrispondente a Caracas di un giornale colombiano , volle in un suo libro ,seppur nella crudezza di un giudizio non tanto condivisibile , immortararlo in un ruolo di grande e contraddittorio protagonista . Cosa che recentemente hanno fatto anche , con molta più obiettività e benemerenza però , i due redattori del Corriere della Sera Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo nel loro ultimo libro : " LA DERIVA" , il più venduto oggi in Italia . Filippo Gagliardi rimane pertanto , a quarantanni dalla morte , attuale ma anche con tanti lati del personaggio da scoprire . Chi fu realmente Filippo Gagliardi ? . E ' lo zio d' America descritto con magia da Felice De Martino nel suo romanzo . " La Repubblica dei Gigli Bianchi " o il pilastro economico del dittatore venezuelano Perez lmenez o ancora il coraggioso pioniere delle Terre dello Interiore Amazzonico o il costruttore ardito dello Edificio Roma o della Piccola Venezia del Mar dei Caraibi . I motivi di estremo interesse che rivestono la personalità di questo uomo del Sud hanno spinto , in occasione del quarantennale della sua morte , la provincia di salerno e il comune di montesano a dedicare allo stesso un progetto di interesse specifico dal titolo : Don Felipe , il lavoro e il mito . Progetto di avvicinamento che porterà a breve alla creazione della " Fondazione Filippo Gagliardi " . Incubatrice di iniziative promozionali per la solidarietà internazionale che dovrà partire dal luogo di nascita del Gagliardi , dalla sua casa - museo a Montesano , ( ardito connubio tra il vittoriale di d 'annunziana memoria e il gattopardesco palazzo di Tomasi di Lampedusa ) per espandersi nei mille rivoli dell'Emigrazione nel mondo .

Per approfondire:
La repubblica dei gigli Bianchi di Felice De Martino edizioni Pironti
A Montesano, un paesino della provincia di Salerno, ai confini con la Lucania, si instauro' negli anni '50 e per buona parte degli anni '60, un meccanismo "sui generis" di convivenza sociale: "La Repubblica dei Gigli Bianchi". Il libro narra quel momento particolare, quasi una favola, che ha come protagonista principale un emigrante del posto, Filippo Gagliardi, divenuto uno degli uomini più ricchi del mondoAll'epoca in quel punticino dell'Universo, isolato e lontano, chiunque avesse un problema, singolo o collettivo, lo vedeva quasi sempre risolto non dalle istituzione ma dalla volontà di un uomo di misurarsi con se stesso.La storia, inconsueta e magica, ambientata tra le viuzze strette del paesino di montagna e gli ampi scenari della natura Caraibica e' raccontata attraverso i ricordi e le suggestioni dell'Autore, che nella descrizione dei numerosi personaggi (dall'eccentrico Dittatore venezuelano, all'estemporaneo "Ciro 'o discorso" ) fornisce un'ampia e sottile analisi dell'animo umano.

Ferragosto all'Agriturismo "La Sorgente" di Varzi in Oltrepò Pavese, Lombardia

Oggi sul portale di promozione turistica dell'Oltrepò Pavese OltrepEAT abbiamo aggiunto la proposta per Ferragosto dell'Agriturismo "La Sorgente" di Varzi in Oltrepò Pavese.
Potrai mangiare e soggiornare a Varzi in Oltrepò Pavese e visitare i monumenti del centro storico del capoluogo dell'Alto Oltrepò Pavese, visibili nella mappa dedicata, realizzata in collaborazione con gli amici di Varzi Viva.
“La Sorgente” è il luogo ideale per chi vuole trascorrere piacevoli momenti in compagnia, dove le cose che contano hanno il giusto valore legato alle antiche tradizioni.
Situato a Varzi, in Oltrepò Pavese e completamente immerso nella natura, l’Agriturismo “La Sorgente” Vi aspetta, in un ambiente accogliente e raffinato, che cattura l’attenzione dell’Ospite con il suo fascino antico, per proporVi tutti i sapori della tradizione, preparati con cura e creatività.
Un’antica casa patronale con fattoria, restaurata mantenendo intatte le splendide caratteristiche architettoniche. Un luogo da visitare.

* Menù *

Antipasti

Salame Cucito di Varzi
Coppa Stagionata
Pancetta su Quadretto di Focaccina Rustica
Sfogliatina Delicata ai Funghi Porcini
Rollet con Crema di Peperoni e Rucola
Vol au Vent con Vellutata di Melanzane
Involtini di Lattuga Primavera
Anelli di Cipolla Dorati

Primi Piatti

Ravioli Caserecci allo Stracotto di Cinghiale
Lasagne Vegetariane con Ricotta e Verdure Miste di Stagione
Secondi Piatti
Cosciotto di Maialetto cotto in Forno a Legna
con Spicchi di Patate agli Aromi
Carne al Sale con Insalatina Soncino e Pomodoro Fresco

Dessert

Semifreddo Variegato alla Vaniglia, Caffè e Cacao
Tronchetto di Sfoglia alle Pesche, Mandorle e Amaretti
Acqua, Vino di Produzione Propria, Tazzina di Moka, Digestivo.
€ 40,00 Bevande Incluse

Fine settimana a Bagnaria tra cinema e Buona musica

Dopo aver portato sulla scena dell’alto Oltrepò le atmosfere Western Country e quelle Latino Americane peraltro con un ottimo riscontro, Bagnaria presenta questo fine settimana due serate dedicate al cinema comedy e alla musica corale con il Gruppo Vocale “I Tre Castelli”.
Venerdì 1 Agosto a Bagnaria, presso il Centro Sportivo Comunale, nell’ambito della rassegna “Cinema sotto le stelle” verrà proiettato a partire dalle ore 21.30 il film di Neri Parenti “Natale in Crociera” con i divertentissimi Christian De Sica, Alessandro Siani, Michelle Hunziker per passare la serata in allegria.

Sabato 2 Agosto sempre nella cornice del Centro Sportivo Comunale, Jerry’s, conosciutissimo gestore del Ristorante Pizzeria omonimo organizza, in collaborazione con i ragazzi della Pro Loco e l’Amministrazione Comunale di Bagnaria, una serata musicale dedicata alla musica corale.
Protagonista sarà il famoso gruppo vocale “ITre Castelli”. Il Coro, che vanta numerose apparizioni televisive, proporrà i suoi cavalli di battaglia come PER UN AMICO (di Remipas) dedicata ad ALDO ALESSANDRIA, voce storica del gruppo, scomparso nel 2005, ASCOLTA QUESTO CANTO (Baudissone-Gallizio) che ricorda la figura del papa GIOVANNI PAOLO II, ERAVAMO IN 19 (Rocchetti-Garino-Bagutti), riproposta, corale, di un successo dell’orchestra Bagutti, AMICI MIEI (Montanaro-Remipas), canzone popolarissima nella musica corale. Non mancheranno poi le canzoni riprese dal folclore come per esempio SECONDO GALLIZIO, LA STRADA NEL BOSCO e O MIA ROSINA.
Il quintetto vocale vanta inoltre personali interpretazioni di O SOLE MIO, UNA FURTIVA LACRIMA dall’elisir d’amore di DONIZZETTI e dalla Turandot di PUCCINI la celebre aria NESSUN DORMA.
La Pro Loco Bagnaria assicura servizio Bar con bibite e panini al Salame di Varzi per una serata all’insegna della Buona Musica a Bagnaria il 2 Agosto a partire dalle ore 20.30.

sabato 26 luglio 2008

Vieni a donare il sangue all'Uff. Immigrazione Questura di Roma

Una donazione ogni 90 giorni...
Toglie l'emergenza sangue dai dintorni

Ultimo appuntamento con la campagna di donazione sangue dell'ADVPS ONLUS
il prossimo appuntamento
Lunedì 28 luglio
presso
l'Ufficio immigrazione della Questura di Roma
via Teofilo Patini, 1
dalle 8 alle 11

Image Hosted by ImageShack.us
La campagna “Una donazione ogni 90 giorni toglie l'emergenza sangue dai dintorni”, iniziata lo scorso 6 giugno in Piazza del Viminale si avvia alla conclusione. Lunedì 28 luglio è infatti in programma l'ultimo appuntamento, in programma presso l'Ufficio immigrazione della Questura di Roma in via Teofilo Patini, 1.

La campagna è stata promossa dall'Associazione Donatori e Volontari Personale Polizia di Stato (ADVPS) ONLUS, per far fronte alla carenza di sangue che nei mesi estivi diventa una vera e propria emergenza. Un'emergenza, che metterà a rischio la vita di molti e alla quale si può cercare di porre rimedio solo aumentando il numero di donatori di sangue nei mesi estivi e soprattutto far sì che tutto coloro che sono idonei a donare il sangue diventino donatori abituali. Il sangue, lo ricordiamo, non è riproducibile in laboratorio, per questo motivo un gesto come la donazione è importante perché in grado di salvare molte vite.

In questi due mesi le sacche di sangue intero raccolto sono state circa 170 e si stima che con la giornata conclusiva del 28 luglio possano arrivare a 200. L'ADVPS ONLUS dà quindi appuntamento all'Ufficio immigrazione della Questura di Roma, dove, dalle 8 alle 12, personale specializzato accoglierà tutti coloro che vorranno donare il proprio sangue.

Un invito che è rivolto a tutti i cittadini in buona salute e di età compresa tra i 18 e i 65 anni, il cui peso corporeo non sia inferiore ai 50 Kg.

La mattina del prelievo ricordiamo che è necessario presentarsi a digiuno; è possibile bere un caffè, un the o un succo di frutta, ma non ingerire latte né cibi solidi, inoltre,bisogna essere in buona salute e non avere assunto farmaci nei giorni precedenti la donazione. Il prelievo non dura più di 15 minuti e consiste nella raccolta di una modesta quantità di sangue e viene utilizzato materiale rigorosamente sterile e monouso. Come sempre sul sangue donato verranno effettuati accurati ed approfonditi esami, che verranno inviati anonimamente presso l’indirizzo fornito dal donatore, garantendo anche un'azione di medicina preventiva.

La campagna promossa da ADVPS-ONLUS non è finalizzata solo alla raccolta del sangue, ma anche a sensibilizzare la popolazione sull'importanza di questo nobile gesto e far crescere il numero di volontari abituali.

Si ricorda che i donatori di sangue e di emocomponenti con rapporto di lavoro dipendente hanno diritto ad astenersi dal lavoro per l'intera giornata in cui effettuano la donazione, conservando la normale retribuzione per l'intera giornata lavorativa.(legge 4 maggio 1990, n.107, art.13)

Per maggiori informazioni: +39.339.113.60.30 – info@advps.com www.advps.com


venerdì 25 luglio 2008

Nuova veste grafica per matrimonio-sposa.it, il blog per la sposa ed il matrimonio

Matrimonio-sposa.it è un blog dedicato esclusivamente ai consigli ed alle news legate agli abiti da sposa ed al matrimonio, utili per chi è in procinto di sposarsi.



Il nuovo blog presenta molti aggiornamenti non solo dal punto di vista grafico.
Sono stati scelti con cura gli accostamenti cromatici per rendere maggiormente positiva l'esperienza dell'attenta lettrice di matrimonio-sposa.it, che potrà leggere facilmente gli ultimi 10 articoli pubblicati dallo staff di Lina Sartoria, riguardo i consigli sulla sposa ed il matrimonio.

E' migliorata anche la linea editoriale del blog, la sposa avrà a disposizione ben 5 nuovi articoli da leggere ogni settimana, sui consigli derivanti dall'esperienza di una stilista ed una sarta di abiti da sposa con oltre 30 anni di esperienza alle spalle.

Se sei alla ricerca di un luogo dove poter leggere suggerimenti su come trovare l'abito giusto, quali accessori abbinare al tuo vestito nuziale, sulle ultime tendenze dell'alta moda sposa e sulle fiere, le collezioni e gli eventi più importanti a livello nazionale, matrimonio-sposa è il posto giusto.

Inoltre, matrimonio-sposa.it permette di commentare gli articoli del blog a disposizione di tutte le future spose, per aprire discussioni in merito al matrimonio.

Ovviamente lo staff risponderà a tutte le domande con piacere per risolvere tutti i dubbi ed i problemi legati alla scelta dell'abito da sposa e dei suoi accessori.

Questo progetto on line dal 2005, permetterà di trovare informazioni utili a tutte le spose, ma anche di condividere l'esperienza del matrimonio su uno dei blog tematici più seguiti d'Italia.

«Hai la leucemia? Che fortuna! Così dice una teoria inventata negli anni Ottanta dal teologo ed ex medico tedesco Ryke Geerd Hamer

Vuol dire che stai guarendo da un tumore alle ossa dovuto ad un’eccessiva svalutazione di sè».Eh già. Stupidi noi a preoccuparci di inezie come tumori, leucemie e via ammalando.

Perché in realtà le malattie rispondono ad un preciso “Programma Speciale, Biologico e Sensato” della natura. Il tumore al polmone, ad esempio, è dovuto al conflitto relativo alla paura di morire, ed il suo scopo è quindi quello di «aumentare la superficie alveolare per migliorare lo scambio di ossigeno, prendere più aria e quindi sopravvivere». Virus e batteri? Sono nostri amici e non vanno combattuti. Per risolvere un carcinoma allo stomaco basterebbe inghiottire al più presto un pugno di batteri della tubercolosi.
Non ci credete? Fate bene. Ma in tutta Italia sono centinaia le persone che si rifanno a questo tipo di teoria pseudo-medica, chiamata “Nuova Medicina Germanica”. Una teoria inventata negli anni Ottanta dal teologo ed ex medico tedesco Ryke Geerd Hamer, papà di quel Dirk Hamer colpito a morte nel 1978 da una fucilata di Vittorio Emanuele di Savoia nei pressi dell’isola di Cavallo. Dopo la morte del figlio gli viene diagnosticato un tumore al testicolo, e poco dopo anche alla moglie viene scoperto un tumore al seno. Per Hamer non c’è dubbio: a scatenare i tumori è stato lo shock della perdita del figlio. Ipotizza che il tumore al testicolo serva per procreare maggiormente, e quello al seno risponde all’esigenza di allattare un nuovo figlio. La “conferma”, per così dire, arriva dallo stesso Dirk che gli appare in sogno. Ormai è fatta: la sua diventa una “Medicina Sagrada” e chiama il suo libro “Il Testamento” consegnatogli in una visione onirica dal figlio. Però per maggiore sicurezza si fa asportare chirurgicamente il testicolo. Anche sua moglie è un medico: «è stata la mia prima paziente», dirà più tardi. E infatti dopo poco muore.
Ci sarebbe da ridere di fronte a tali palesi assurdità, se non fosse che sono centinaia le morti ascritte a questo tipo di “medicina”. Attualmente il pubblico ministero Renza Cescon sta indagando su tre pazienti deceduti dopo aver seguito tali “cure”: uno di loro era un ragazzo di appena 21 anni affetto da linfoma di Hodgkin che -secondo le perizie di parte- si sarebbe potuto salvare se curato in tempo. Soprattutto, se curato davvero. Perché la leva emozionale su cui fanno perno questi moderni santoni è quella dell’autoguarigione: dal momento che la malattia è una risposta positiva del nostro corpo, va solo assecondata senza paura. Già, la paura. Perché giustamente ci si può chiedere perché allora questi pazienti muoiono. Tutti, senza eccezione. Eh, ma la colpa è dell’ambiente circostante, dei parenti che non credono alla “Medicina Sagrada”, ai medici “ignoranti” che terrorizzano il paziente. Già, perché lo scopo primario dei terapeuti è quello di tranquillizzare il malato. Il tumore ha schiacciato i nervi e ha paralizzato tutto il corpo? “Evviva”, direbbero. Significa che si sta andando verso la risoluzione del conflitto. Poi andrà tutto meglio. Poi. Ma nessuno arriva a vedere mai quel “poi”. E quando muoiono -perché muoiono, tutti, senza alcuna eccezione- la colpa è stata dei familiari. Che paralizzati dal terrore e dalla vergogna accettano questo enorme macigno. Ecco perché quasi nessuno denuncia questi sciamani.
In Italia vi sono due “scuole” legate alle teorie di Hamer. La prima fa capo ad un ex barista svizzero, tale Marco Pfister, che insieme ad alcuni medici -già, e non sono nemmeno pochi- ha fondato l’Associazione Leggi Biologiche Applicate, con la quale tiene corsi a pagamento in tutta Italia, pubblica diversi libri ed effettua anche “visite” ai malati che chiedono il suo aiuto. Le cose vanno però maluccio da quando recentemente è stato “scomunicato” dal suo Vate che l’ha inserito all’interno di una cospirazione ebraica mondiale. Ah, già. Dimenticavo. Per Hamer la sua “Medicina” viene osteggiata dagli ebrei, che però la usano in gran segreto e condannano coscientemente i non-ebrei a questo moderno Olocausto, come in una specie di rivincita. Visto che in Germania la giustizia è un pelo più attenta sulle affermazioni antisemite, Hamer attualmente è latitante (probabilmente è a Sanderfjord, in Norvegia) perché accusato di “incitamento all’odio razziale”. La seconda corrente fa capo a Fabrizio Camilletti ed alla moglie, la dottoressa Daniela Carini. Anche in questo caso internet è infestata da dichiarazioni entusiasmanti e promesse di guarigione che oscillano tra il 95 ed il 98% per tutte le malattie. Ovviamente per scoprire tutti i segreti di questa medicina osteggiata dalle multinazionali del farmaco e dai soliti ebrei ci vogliono lunghi -e costosi- corsi. A pagamento, s’intende.
Negli anni Ottanta Hamer ha perso la sua abilitazione medica perché i pazienti che “curava” nella sua clinica morivano tra atroci sofferenze, visto che parte integrante della “cura” consiste nel non somministrare assolutamente la morfina, preferendo impacchi di ghiaccio, caffè, vitamina C, coca-cola, ribes nero. Così è stato “curato” V.P., un 55enne di Biella morto l’anno scorso a causa di un tumore al cervello. Anzi, chissà di cos’altro sarà morto, visto che per la “Nuova Medicina Germanica” il tumore al cervello non esiste, così come non esistono metastasi, Aids e via complottando. E come lui sono morti Domenico Mannarino, Maresa L. e decine di altre persone che -purtroppo- oggi non possono essere qui a testimoniare di essersi sbagliate, al contrario dei tantissimi anonimi che sulla Rete millantano guarigioni prodigiose. Tanto miracolose quanto indimostrate, ovviamente. Per questo sul sito www.dossierhamer.it ho raccolto una enorme quantità di dati utili a confutare seriamente queste cialtronate. Perché anche se sono imbecillità da guinness dei primati hanno comunque forte appeal verso chi è disperato ed inerme di fronte alla malattia. E compito primario degli addetti ai lavori dev’essere quello di avvertire queste persone del pericolo che corrono: poi ognuno decida liberamente, ma sulla base di informazioni corrette e non di mera pubblicità.
Ilario D’Amato,

ilario.damato@dossierhamer.it

http://www.dossierhamer.it/

Consolidamento debiti: riunire i finanziamenti in una unica rata

Nasce un nuovo sito internet, raggiungibile all'indirizzo www.prestitiprotestationline.com, che garantisce l'accesso al credito a chi fino ad oggi ha visto negarsi prestiti per i motivi più vari (modello 730 troppo basso, protestati e cattivi pagatori...), e fornisce numerosi servizi a chi ha problemi finanziari.

Tra le novità di Prestitiprotestationline.com vi è il consolidamento debiti: questo nuovo servizio consente a chi nel corso degli anni ha acceso più di un prestito, di risparmiare sul totale delle rate ricongiungendole in una unica; se avete più di un prestito acceso, e magari le salate rate di un mutuo da pagare, il consolidamento debiti è quello che fa per voi: riunendo tutti i prestiti sotto un'unico finanziamento, si risparmierà sia in termini economici, perché gli interessi da pagare saranno inferiori, calcolandoli sul totale della somma anziché spezzarlo su tanti piccoli prestiti, che in termini di tempo, perché dovrete andare una sola volta al mese alla posta a pagare i bollettini, e potrete scegliere anche l'addebito su conto corrente.

Un altro importante servizio offerto da Prestitiprotestationline.com è quello dei prestiti ai protestati: finalmente anche chi è stato segnalato al CRIF come cattivo pagatore potrà richiedere nuovamente un prestito da 1.000€ a 60.000€, scegliendo la forma di restituzione che più si adatta alle proprie esigenze, comela cessione del quinto nel caso di dipendenti del settore pubblico o privato.

giovedì 24 luglio 2008

Centrali nucleari



La Consulta Anci dei Comuni sede di servitù nucleari, riunitasi ieri l'altro presso la sede nazionale dell'Anci di Roma, presenti i sindaci di Latina, Trino Vercellese, Caorso, Saluggia, Roma, Sessa Aurunca, Bosco Marengo, Ispra e Rotondella, al termine di un'approfondita discussione, resa di più stringente interesse dall'annuncio del Governo di voler valutare l'opzione nucleare fra le scelte alternative alla produzione di energia da fonti fossili non rinnovabili, ha approvato con voto unanime un documento contenente un pacchetto di proposte presentato al ministro Scaiola nel previsto incontro odierno. In premessa al documento i sindaci della Consulta ritengono che per ogni decisione futura sugli indirizzi di politica energetica occorre individuare con la massima chiarezza e precisione le priorità inderogabili per i Comuni che a tutt'oggi ospitano ancora impianti nucleari sul proprio territorio. Ritengono altresì indispensabile e improrogabile la decisione di chiudere definitivamente il ciclo del nucleare aperto negli anni sessanta prima di dare corso a qualsiasi discussione nel merito dei nuovi insediamenti nucleari nei territori dei Comuni già sedi di impianti nucleari di passata generazione. In fatto di priorità il documento dei sindaci individua:

a) Il rispetto delle procedure, delle metodologie e delle tipologie dettate con la costituzione del Gruppo di Lavoro (costituito a Roma il 10 marzo 2008 e composto dai rappresentanti del Governo, delle Regioni, dell'Apat e dell'Enea, che si avvale di esperti e della collaborazione di Sogin per il supporto logistico e le informazioni tecniche specifiche su impianti, installazioni nucleari e rifiuti radioattivi) il quale entro sei mesi dovrà individuare il percorso decisionale e selezionare la procedura tecnico amministrativa relativa alle caratteristiche del sito dove costruire il deposito unico nazionale per le scorie nucleari.

b) Il proseguimento di tutte le operazioni volte alle disattivazioni accelerate delle centrali, dei reattori nucleari e degli impianti del ciclo combustibile nucleare dismessi per consentire ai Comuni di realizzare sulle aree di proprietà Sogin rese libere da ogni vincolo radiologico, programmi ed interventi di riqualificazione per lo sviluppo turistico e socio-economico.

c) La promozione, prima di qualsiasi decisione sulla collocazione di nuovi impianti nucleari, di ogni possibile dibattito e confronto sul ritorno al nucleare nell'ottica di una politica energetica ponderata ed equilibrata che interpreti il realistico interesse collettivo, assicurando comunque massima trasparenza delle procedure e dei processi in costante rapporto, in sinergia e in stretta comunicazione con gli enti locali e con le popolazioni interessate.

d) L'assicurazione che i territori dei Comuni nuclearizzati non diventino sedi di nuovi impianti nucleari, né di nuove centrali per la produzione d’energia alimentate da combustibili convenzionali o nucleari, né di nuovi inceneritori, né di nuovi compattatori di scorie e/o di materiali radioattivi.

e) La revisione, con specifico provvedimento, del comma 1 bis dell'art.4 della legge 368/03 prevedendo che le somme stanziate siano destinate esclusivamente ai Comuni che ospitano centrali, reattori nucleari ed impianti di trattamento del ciclo combustibile.

f) La previsione, per i prossimi stanziamenti, dell'accorpamento delle risorse, di cui oggi beneficiano anche le Province, da destinare esclusivamente ai Comuni che subiscono le servitù. In molti casi le somme pervenute alle Province non sono state utilizzate per i Comuni nuclearizzati.

g) Sblocco dei fondi accantonati e non impegnati di cui alla legge 368/03 (in tutto 113 milioni di euro) per erogarli agli enti beneficiari al fine di realizzare programmi e interventi di riqualificazione territoriale. Destinatari di tali somme dovranno essere unicamente i Comuni che ospitano centrali, reattori e impianti di trattamento di ciclo combustile.

h) Prevedere l'esclusione dal Patto di stabilità delle risorse di cui alla legge 368/03.

i) Garantire il mantenimento delle risorse provenienti dall'aliquota in bolletta ed eventualmente prevederne un adeguamento in base alle esigenze riscontrate.

j) Liberare le aree dai vincoli radiologici APAT per renderle nella disponibilità dei Comuni che, in difetto di ciò, si riservano la non disponibilità a rilasciare gli atti autorizzativi per la realizzazione dei depositi per la messa in sicurezza.

k) Attuare quanto prima un Accordo di Programma con Governo e Regioni per
dare priorità alla liberazione delle aree dai vincoli e per individuare tutte le iniziative utili alla riqualificazione e rivalutazione delle aree stesse, così come previsto per gli interventi nel Mezzogiorno, inserendo i Comuni interessati dalle servitù nucleari nella Legge Obiettivo, sia per il sistema infrastrutturale che per il decomissioning.

l) Istituire un Centro epidemiologico e di prevenzione della salute su
ogni insediamento nucleare.

Legittima, al termine della riunione, la soddisfazione del sindaco, on. Vincenzo Zaccheo. 'Mi sento doppiamente gratificato. Per essere stato, come parlamentare, promotore della legge che prevede misure compensative per i Comuni sedi di centrali nucleari e, come sindaco, ideatore e primo sostenitore del Coordinamento, oggi diventato Consulta Anci, dei sindaci dei Comuni nuclearizzati, di cui Latina resta sede del tavolo tecnico-istituzionale nazionale. Da questi atti e decisioni è cresciuto ruolo, peso e voce dei Comuni penalizzati dalla presenza di servitù nucleari che ne condizionano crescita e sviluppo. Un primo significativo risultato raggiunto da Latina è quello di poter disporre di significative risorse da reinvestire in opere per la riqualificazione del territorio, segnatamente dei borghi. Con la seconda tranche (la prima è stata di circa 7 milioni di euro), che dovrebbe aggirarsi attorno ad altri 12 milioni di euro, è possibile imprimere una forte accelerazione al processo di modernizzazione del territorio già avviato. L'aver visto accolto nel documento una mia proposta comprendente l'inserimento dei Comuni interessati dalle servitù nucleari nella Legge Obiettivo, sia per il sistema infrastrutturale, sia per il decomissioning, e l'istituzione di un Centro epidemiologico mi rende particolarmente soddisfatto. Gli obiettivi che mi stavano tanto a cuore, come la tutela della salute, la corretta informazione, le ricadute di benefici in termini di dotazioni infrastrutturali derivanti dall'inserimento del territorio dei Comuni nuclearizzati nella Legge Obiettivo, sono diventati patrimonio dell'intera Consulta e oggetto di attenzione del Governo dal quale mi attendo risposte positive'.

Oltrenatura, 1' rassegna di eventi naturalistico-culturali in Oltrepò Pavese


Oggi sul portale di promozione turistica dell'Oltrepò Pavese OltrepEAT abbiamo aggiunto la rassegna "Oltrenatura", organizzata dallo Studio Selva presso il Giardino botanico alpino di Pietra Corva di Romagnese in Oltrepò Pavese.
La rassegna di eventi naturalistico-culturali, prevede tre domeniche aperte al pubblico, il 13 Luglio, il 10 Agosto e il 21 Settembre, durante le quali si svolgerà una visita guidata a tema, ogni volta diverso, che terminerà nell'angolo del Giardino botanico alpino di Pietra Corva dedicato al laboratorio con mostra e una dimostrazione pratica inerente al tema della giornata.
La visita al Giardino botanico alpino di Pietra Corva avrà durata di circa un'ora e mezza, mentre il laboratorio di circa trenta minuti.
Entrambe le attività saranno svolte sia al mattino che durante il pomeriggio.
Inizio del percorso guidato alle ore 10,00 e alle ore 15,00. Non è richiesta prenotazione.
La rassegna è proposta e sponsorizzata dalla Provincia di Pavia, Ufficio Riserve naturali, organizzata dallo studio naturalistico Selva.
Gratuito, con biglietto d'ingresso al giardino (2 euro, 1 euro per minori di anni 14).

Mezzo milione di iscrizioni per Qbr.it

Raggiunto il traguardo dei 500 mila utenti iscritti

Qbr festeggia un nuovo traguardo. A meno di sei mesi dall’annuncio dei 400 mila utenti, raggiunge mezzo milione di iscritti.
Non si arresta il trend di crescita di questo social network che continua a trovare consensi in una community fedele e in espansione.
A partire dal giugno 2006, con il raggiungimento dei 100 mila iscritti localizzati nel meridione, Qbr non si è più fermata: il suo trend di crescita parla di 100 mila registrazioni ogni sei mesi (200 mila nel febbraio 2007, 300 mila nel settembre 2007 e 400 mila nel febbraio 2008 fino ai 500 mila di oggi) e una continua diffusione tra i giovani di tutta Italia.

Qbr nasce nel 2003 e dal 2004 è gestita  da Nascar (Communi cation Company partenopea leader nella progettazione dell’identità visiva, nella comunicazione on-line e nel web marketing).  Nel 2007  si arricchisce del RUR, (Real User Rank) un algoritmo innovativo, ideato da suo staff, che permette di individuare gli utenti falsi (fake) e di un magazine online, lo spazio di informazione degli utenti, che spazia dalla cronaca al gossip, dalla moda al web, con 12 canali tematici, video e fotogallery quotidianamente aggiornati, per un approccio alle notizie leggero e multimediale.

Qbr ha trovato nei ragazzi tra i 15 e i 25 anni il suo target naturale, attraverso un portale giovane e divertente, che lascia liberi i suoi utenti di fare amicizie, cominciare flirt e storie d’amore. La sua formula, che unisce chat, foto, video e magazine è risultata vincente. In due anni Qbr ha moltiplicato per 5 le sue cifre. 500 mila iscritti, 100 mila visite al giorno, 300 mila pagine indicizzate da Google. Questi, ad oggi, i numeri di Qbr.it che, gestito da Ciaopeople, (società spin-off di Nascar),  si attesta come il più grande social network italiano.

Il passaggio da 400 mila a 500 mila utenti  in meno di sei mesi per noi vuol dire centrare  l’ennesimo obiettivo. Ma ora la nostra attenzione è tutta rivolta al passaggio alla nuova piattaforma. Il nostro social network cambierà nome, veste grafica, ma soprattutto si arricchirà di nuove funzionalità: nascerà il forum di Ciaopeople, nuove sezioni dedicate a foto, video e alle classifiche della community per dare ai nostri utenti maggiori opportunità di visibilità e intrattenimento” dichiara Gianluca Cozzolino, CEO di Ciaopeople.


I 500 mila iscritti di Qbr saranno protagonisti, a breve, del passaggio a Ciao People, il social network che raccoglierà l’eredità di Qbr e con una piattaforma completamente rinnovata lo proietterà verso un mercato internazionale.


Claudia Saputo
Press Office Ciaopeople

Emergenza Caldo 2008


EMERGENZA CALDO 2008
Piano di Zona - Ambito Territoriale Na 12

Inizierà il 1 agosto 2008, il servizio “Emergenza caldo 2008” del piano di Zona – Ambito Na 12, comuni di: Brusciano, Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano, Pomigliano d’Arco, San Vitaliano e l’ASL NA4 in collaborazione con la cooperativa sociale “Fattoria nel Parco” e Donneuropee Federcasalinghe e si concluderà
il 30 settembre 2008.
Anche questo anno Donneuropee Federcasalinghe collaborerà al:

Call Center

N° Verde 800 490 590

Tutti giorni “un Amico/a risponderà”
dalle ore 9:00 alle 12.00 e
dalle 16:00 alle 19:00.

L’iniziativa di sostegno e dedicata a tutte le persone anziane e delle fasce debole della Popolazione, in particolare situazione di disagi, dovuto alla stagione estiva e all’ondata di calore.
Il servizio fornisce informazioni, numeri utili, interventi di assistenza e consigli per superare insieme il disagio delle giornate più calde.
Il Call Center ha sede presso il
Centro Paolo Borsellino e Rita Atria
Pomigliano d’Arco (Na)


Pomigliano d'Arco, 24 luglio 2008
COORDINATRICE
Testa Dominique

mercoledì 23 luglio 2008

Capurso (Bari) - Facile emozionarsi con il quartetto americano Manhattan Transfer


L’M.C. è la sigla del Festival locale di jazz, il “Multiculturita jazz Fest”, che si tiene a Capurso, annualmente, e che è giunto sotto la direzione artistica di Michele Laricchia coadiuvato da Alceste Ayroldi, alla sesta edizione.

Partito con Kekko Fornarelli, pianista barese, sempre come location il sagrato della Reale Basilica di Madonna del Pozzo, al quarto martedì del mese di luglio, ha visto la presenza dei Manhattan Transfer, tra i nomi più attesi della rassegna, a riprova di come questo kermesse sia opportunamente dedicata alla musica jazz.

Così, la celebre formazione americana è ritornata in terra pugliese, con un concerto in esclusiva per il Sud Italia; l’ultima volta furono visti al Teatroteam e, andando ancora più dietro con i ricordi a Lecce. Quando alle ventuno e trenta le luci si sono spente (per scongiurare un inizio di pioggia) e i musicisti del gruppo vocale per eccellenza, Yaron Gershovksy al pianoforte, John B. Williams al basso, Wayne Johnson alla chitarra e Steve Hass alla batteria si mettono in fila, è difficile non pensare al tempo che passa, vedendo Tim Hauser, Janis Siegel, Alan Paul e Cheryl Bentyne, apparire sul palcoscenico in un’ovazione di pubblico non particolarmente adulto, ma abbastanza chic e trendy, con qualche capello bianco e ruga in più.

Ma bastano le prime note e i primi vocalizzi delle belle e affascinanti premieres dames Bentynel e Siegel per capire che l’unica cosa che non è cambiata è il suono, la voce e, fare con la voce quelle certe scale da brivido: neppure la disco, il punk, l’hip hop sono riusciti a rendere marginale The Manhattan Transfer.

Facile emozionarsi con il quartetto americano, le loro canzoni, rivisitazioni in chiave jazzistica, come da kermesse, mantengono la forza e la dolcezza dei giorni in cui sono state riarrangiate. Nel jazz lo spartito è, infatti, relegato quasi in secondo piano e potrebbe, in taluni casi, anche non esistere od essere ridotto ad un canovaccio di accordi e melodie principali a partire dalle quali il musicista crea in estemporanea il senso peculiare ed irripetibile di ciascuna esecuzione, nella quale la traccia può essere talmente modificata da risultare finanche irriconoscibile rispetto all’originale od alle versioni precedenti che di tale origine sono state date.

E le immagini che The Manhattan Transfer, grandi artisti degli anni settanta, ottanta sanno evocare, sono immagini in un certo senso epiche. Hauser, Siegel, Paul e Bentyne, hanno dato emozioni di questo genere. Sono riusciti a operare collegamenti fra varie esperienze artistiche, a esprimere la sintesi di un movimento o di un periodo con una facilità e una naturalezza da incanto.

E anche se i Manhattan Transfer, evidentemente non sono più quelli di un tempo, la loro performance è durata all’incirca un’ora e mezza, anche se sono apparsi commossi dalle ovazioni e dall’affetto del pubblico, loro resistono pur sempre come leggenda e come mito. Piacevolissima serata, dunque, a Capurso, anche se il vento è fortissimo e le foglie dei platani frusciano con il suono del quartetto americano. Bisognerebbe usare un termine alquanto desueto per descrivere questa seconda serata del Multiculturita jazz festival; platea stracolma e applausi interminabili per i due, tre bis che i quattro hanno srotolato, neanche se di anni ne avessero trenta, cioè feeling.

Chiaramente non potevano mancare alcuni dei brani più noti del loro repertorio, da “Birdland” di Joe Zawinul a “The Boy from New York City”, fino agli amati temi brasiliani di Gil, Jobim e Nascimento. Stasera si replica con Lino Patruno & Jazz Moments e giovedì la Marcus Miller Band, inizio ore ventuno.

Anna Furlan

I numeri di Qbr.it: va forte il social network all'italiana

Un anno di crescita e di successi. I dati parlano chiaro e attestano Qbr come il più grande social network italiano.

100 mila visite al giorno di cui 60.000 solo da Google: questi  i numeri  della crescita di Qbr.it che in un solo anno ha moltiplicato per  6 le visite ottenute dai motori di ricerca scalando le SERP su più di centomila parole chiave.

Qbr si conferma come il social network made in Italy di maggior successo del web 2.0.

Un successo atteso che è il coronamento dell’attività SEO di questi mesi, diretta ad ottenere proprio risultati di questa entità. “Anche senza una piattaforma SEO oriented gli accessi  provenienti dai motori di ri cerca sono notevolmente aumentati. Come si portano 60.000 visite al giorno solo da Google? Sviluppando contenuti di qualità. In questo modo è aumentata la popolarità di qbr.it e poiché i motori di ricerca fondano gli algoritmi di ranking sul concetto di link popularity, il risultato è assicurato.” spiega Diego Borrelli, SEO Stategist.

Grazie all’attività SEO, da fenomeno locale, Qbr si attesta come una realtà nazionale, a tutti gli effetti una community italiana che ottiene consensi in molte regioni, dalla Campania al Lazio, dalla Lombardia all’Emilia Romagna.


Oltre a vincere il confronto con i concorrenti. Dal grafico di banchmarking sviluppato grazie a Google Analytics,( che permette di confrontare i risultati di Qbr con i dati medi di 100 siti appartenenti alla stessa categoria), si evince una netta superiorità di Qbr rispetto alla media, in termini di:

  1. visite giornaliere (+1.000%),
  2. pagine viste quotidianamente (+3.500%)
  3. numero di pagine per visitatore (+300%).

“Dai dati è evidente che quanto fatto finora è vincente. 300 mila pagine indicizzate da Google sono molte e determinano dei risultati di questo genere” commenta Diego Borrelli.

Tuttavia, con la nuova piattaforma è negli obiettivi dell’azienda un ulteriore aumento delle visite SEO, grazie alla forza trainante del social network.  Il nuovo portale prevede un’ottimizzazione per i contenuti multimediali, con una pagina per ciascuna foto e ciascun video inserito, arricchito di testi dagli utenti stessi e un sottodominio di terzo livello per ogni spacelog, lo spazio personale di ciascun utente: “una scelta coraggiosa dal punto di vista SEO, perchè gli spacelog tecnicamente costituiscono circa 500.000 sottodomini praticamente indipendenti” aggiunge Diego Borrelli.

Il 2008 è stato quindi per Qbr un anno di forte cre scita che ha posto delle solide basi per l’imminente  passaggio alla nuova piattaforma progettata e sviluppata con un impianto SEO oriented, pensato per aumentare ulteriormente gli accessi e inserirsi con successo in un mercato internazionale.

Claudia Saputo
Press Office Ciaopeople

Per approfondimenti intervista a Diego Borrelli.

martedì 22 luglio 2008

Diritti Umani Tibet e Olimpiadi 2008. Fatti portavoce dell'Appello e diffondi video-canzone di Agnese Ginocchio sul tuo circuito radio web televisivo

Oggetto: Olimpiadi 2008: Aderisci e fai ascoltare anche tu la 'Voce' della Pace che canta per chi non ha Voce a difesa di tutti i diritti umani, nell'anno in cui ricorre il 60° anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani.

Cari amici, tra pochi giorni si apriranno a Pechino le Olimpiadi: il più grande evento sportivo planetario che riunirà atleti di tutti i paesi e catalizzerà l'attenzione di centinaia di milioni di persone di tutto il mondo. Per alcuni sarà un grande evento sportivo. Per altri sarà un grande affare. Per l'umanità è un grande momento di unità, una grande occasione d'incontro e di dialogo nel nome antico della pace e della Tregua Olimpica. Purtroppo, dopo roboanti dichiarazioni sui diritti umani e sul Tibet, con grande ipocrisia e cinismo, i governi e le imprese tacciono in nome delle proprie convenienze.Per questo, vi invitiamo a compiere un gesto semplice: Diffondere questo VideoClip riguardante una canzone scritta sul tema dei diritti umani in quest'anno che ricorre il 60° anniversario della dichiarazione dei diritti umani, per tutta la durata delle olimpiadi ( e finché lo vorrete...) fino al 10 dicembre 2008, 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei diritti umani.Non permettiamo che prevalgano l'ipocrisia, il cinismo e l'indifferenza. "Alziamo la voce...per dare voce a chi non ha voce..." , come recita il Ritornello della Canzone dal titolo: "Tutti i Diritti Umani di ( e per) tutti gli Uomini "composta dalla testimonial, ambasciatrice ed artista per la Pace "Agnese Ginocchio http://www.agneseginocchio.it/ ", Donna per la Pace, simbolo dell' impegno e della lotta contro ogni forma di ingiustizia e di mafia, contro tutte le guerre e le violazioni dei diritti umani.
Compiamo un chiaro gesto di solidarietà con tutti i bambini e le bambine, le donne, gli uomini e i popoli che ancora oggi sono privati dei loro fondamentali diritti. Fatevi anche voi portavoci e aiutateci a sostenere la lotta nonviolenta del popolo tibetano. In questo Video-canzone di Agnese Ginocchio, vengono ribaditi i diritti di tutti i popoli, fra questi anche qiuelli del poplo Tibetano che in questi mesi sta subendo una forte repressione, violenza e violazione di diritti umani, nella più assurda indifferenza e nel silenzio dei governi mondiali. Sostieniamo i difensori dei diritti umani che, in Cina e in tante altre parti del mondo, vengono perseguitati a causa del loro impegno civile. Chiediamo ai Media e a tutto il mondo dell' informazione di dare "Voce" ai diritti umani e a chi lavora per la loro realizzazione. Chiediamo al governo di rispettare, promuovere e difendere i diritti umani a casa nostra e nel resto del mondo. La canzone sul tema della Pace e dei Diritti Umani scritta e dedicata al 60° anniversario della dichiarazione dei diritti umani in cui proprio quest'anno ricorre l'anniversario (Genere pop con influssi folk) si può visualizzare direttamente sul sito della cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio a quest'indirizzo:

http://www.agneseginocchio.it/Canzoni_agnese/Tutti%20i%20diritti%20Umani.(Agnese).htm




Vi invitiamo ad aderire a questa campagna e a diffondere la proposta a tutti i vostri circuiti.

[Comunicato da ufficio stampa Movimento per la Pace e del Movimento internazionale Ambasciatori, Testimoni ed Artisti per la Pace (Sezione Campania-Italy International)]

Vi invitiamo a comunicarci la vostra adesione (rispondendo a questo indirizzo di posta elettronica) all'appello, per poter a nostra volta diffondere notizia via comunicato stampa.
Note: Il video-canzone sui Diritti Umani di Agnese Ginocchio é stato già mandato in questo periodo via circuito televisivo ( frequenze territoriali e satellitari)nell'ambito di alcune trasmissioni alle quali la testimonial per la Pace é stata ospite.


Segue articolo- recensioni inerenti al video-canzone in oggetto.



I Diritti Umani Fermano il MOSTRO...


(Recensione a cura del critico musicale italiano "Francesco Fabbri")

Prosegue incessante e infaticabile l'operato socio-musicale di Agnese Ginocchio, sempre attenta alle problematiche grandi e piccole che investono l'uomo nel suo rapporto coi propri simili e con l'ambiente: in definitiva con la propria coscienza e moralità.E' stata purtroppo cronaca quotidiana, da parecchi mesi a questa parte, la drammatica emergenza rifiuti in cui versa la Campania: problema di immani dimensioni sul quale anche il sottoscritto ha detto la sua (vedi il portale Alto Casertano - Matesino & dintorni). Costante la presenza della Ginocchio in tutte le manifestazioni, dove ha fatto sentire con civiltà, ma anche con dura e coerente fermezza, il proprio punto di vista, venendo pure intervistata da Mediaset per un servizio su una discarica abusiva in località Totari.Entrando ora nel merito più strettamente musicale, sulla questione Agnese ha concepito la traccia "Fermate il mostro": è ancora un provino per voce e tastiere, nondimeno vi vengono confermate le sue ottime intuizioni a livello compositivo e la sua urgenza interpretativa. Insolite le inclinazioni funky-rap, mentre il parossismo del refrain ben si adatta alla tematica; assai azzeccato anche l'uso del viscerale Hammond.Dal particolare legato alla sua terra d'origine, la Ginocchio punta poi al generale alzando lo sguardo fino ad abbracciare l'intera umanità, in un atto d'amore che si fa grido di rivendicazione circa la dignità di ogni persona vivente sulla Terra. Questa la summa del messaggio racchiuso nel notevole videoclip "Tutti i diritti umani di (e per) tutti gli uomini", dedicato al 60° anniversario della dichiarazione della carta universale dei diritti umani. Si tratta di un pezzo impregnato di folk ma che vira verso quell'ambito black che ben si adatta alle caratteristiche vocali di Agnese, che comprendono grinta e melodia; esemplari, come di consueto, gli arrangiamenti di Niky Saggiomo. La parte video, curata da Marino Cataudo, è di forte impatto, unendo collages fotografici a riprese originali in luoghi volutamente degradati. Il tutto non sfigurerebbe affatto in rotazione su MTV, ma dubito che ad Agnese Ginocchio possa interessare quel genere di ribalta... Attendiamo dunque le prossime mosse di questa che è riduttivo definire 'cantautrice', fiera com'è della propria autonomia espressiva, dentro e fuori il mondo delle sette note.
Francesco Fabbri - giugno 2008, giornalista e critico musicale http://francescofabbri.altervista.org/agneseginocchio/
Note Bio: Agnese Ginocchio, testimonial per la Pace, è tra le più note peace - singers del mondo, certamente la numero uno in Italia per l’impegno artistico interamente finalizzato al sociale. “Ambasciatrice di Pace”, testimonial di numerose iniziative internazionali per la pace e la solidarietà, è particolarmente impegnata sui temi dei diritti sociali e civili. In merito al suo impegno per la Pace e la fratellanza fra i popoli, la difesa dei diritti sociali e della Legalità, é stata insignita di diversi riconoscimenti, fra cui il Premio Speciale Unicef Campania (per l'Impegno di Artista per la Pace); la Colomba della Pace di Assisi, Ambasciatrice di Pace e di Riconciliazione nel mondo; Premio nazionale "Donne all'opera" da Assessorato città della cultura e del sapere di Ercolano(Napoli), Attestato di benemerenza per la Pace e la Legalità da Ass. nazionale onlus Deasport Bellona città dei 54 martiri in Campania); Premio nazionale per la Legalità Paolo Borsellino per l'impegno sociale e civile; Premio nazionale in memoria delle vittime sul lavoro-morti bianche;
Agnese Ginocchio, orgoglio della provincia di Caserta! (di Nicola Ciaramella, giornalista e direttore del Corriere di San Nicola, testata d'informazione cartacea-web della provincia di Caserta)

lunedì 21 luglio 2008

Dichiarazione fatta da Edoardo Vianello, neo-presidente dell'IMAIE

Quale presidente dell’Imaie, l’istituzione che in Italia è preposta alla tutela dei diritti degli artisti, interpreti ed esecutori, desidero esprimere la soddisfazione degli artisti italiani, e la mia personale, per l’approvazione da parte della Commissione Europea della proposta di estendere i termini di protezione del diritto degli artisti del settore musicale dagli attuali 50 anni a 95 anni, modificando la Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 2006/116/CE del 12 dicembre 2006.
La decisione dei Commissari europei consentirà, una volta modificata la Direttiva, da un lato, di venire incontro alle necessità degli artisti e delle loro famiglie anche nella fase più avanzata della loro vita, dall’altro, di ovviare in parte agli effetti negativi della diffusione delle prestazioni artistiche con i nuovi e meno controllabili mezzi forniti dalla tecnologia.
Un ringraziamento particolare va rivolto a Charlie McCreevy, il commissario europeo per il mercato interno, che si è fatto promotore dell’esigenza di rafforzare la tutela dei diritti degli artisti, equiparati ora, sotto questo profilo, agli autori.
L’intervento della Commissione Europea costituisce un ulteriore passo sulla strada della giusta tutela dei diritti degli interpreti ed esecutori dell’opera artistica; lo lascia sperare l’adozione, sempre da parte della Commissione, della «Carta verde sul diritto d’autore nell’economia della conoscenza», ispirata all’esigenza di bilanciare il diritto di tutti alla libera circolazione della conoscenza con il diritto degli artisti al riconoscimento del valore, anche economico, della propria attività, che ora va però affermato per tutti, anche per gli artisti del settore audiovisivo, non sussistendo alcun fondamento razionale per discriminare due forme artistiche assolutamente equivalenti e che devono, pertanto, trovare una tutela equivalente anche sotto il profilo giuridico ed economico.
Il Presidente dell'Imaie
Edoardo Vianello

VUOI SCOPRIRE COSA DICE IL LINGUAGGIO DEL CORPO ?

VUOI SCOPRIRE COSA DICE IL LINGUAGGIO DEL CORPO ?
SEMINARIO A SALERNO IL 25 OTTOBRE - A FIANO ROMANO 11 OTTOBRE- 2009

Vorresti recuperare i tuoi crediti direttamente dalla tua azienda?

Vorresti recuperare i tuoi crediti direttamente dalla tua azienda?
Clicca sulla foto per conoscre la soluzione

Collabora anche tu nel dare alla caccia agli ORRORI DI COMUNICAZIONE

Collabora anche tu nel dare alla caccia agli ORRORI  DI COMUNICAZIONE
Clicca sulla foto per sapere come fare

Archivio blog